Formazione e istruzione: l’iscrizione è on-line

Anche in Molise conto alla rovescia per l’iscrizione on-line alle scuole e ai corsi di formazione.

Il via il prossimo giovedì 15 gennaio, ma ci sarà un mese di tempo per scegliere l’istituto o il centro di formazione preferito. Per la prima volta in Molise sarà possibile l’iscrizione on-line anche ai corsi di istruzione e formazione presso i Centri di formazione professionale regionali.

Il servizio sarà attivo per la registrazione a partire dal 12 gennaio, per le iscrizioni on-line dal 15 gennaio al 15 febbraio 2015.

Le iscrizioni on-line sono obbligatorie per gli alunni del primo anno delle scuole statali, facoltative per gli alunni delle scuole paritarie e, a partire da quest’anno, possibili per chi vuole iscriversi ai Centri di Formazione Professionale (CFP) delle Regioni che hanno aderito all’accordo con il Ministero.

Le proposte di Sicurform Italia

Grazie alla riforma del sistema di istruzione e formazione (legge n°144 del 1999) i ragazzi tra i 14 e i 18 anni (che hanno conseguito la licenza media) hanno la possibilità di scegliere tra le proposte didattiche di licei e istituti tecnici e professionali, e uno dei percorsi formativi proposti dal sistema dell’istruzione e formazione professionale di competenza delle Regioni.

Sicurform Italia ha già programmato per l’anno 2015-2016 una serie di corsi professionali ai quali potranno iscriversi on-line i ragazzi che intendono optare per un percorso formativo alternativo a quello scolastico. All’interno di tale offerta, Sicurform Italia propone una serie di corsi gratuiti altamente professionalizzanti:

  • Corso per Operatore dell’Autoriparazione;
  • Corso per Operatore delle Lavorazioni di Carrozzeria;
  • Corso per Addetto Falegname;
  • Corso per Modellista dell’Abbigliamento;
  • Corso per Acconciatore;
  • Corso per Estetista e Operatore del Benessere;
  • Corso per Carpentiere Edile;
  • Corso per Operatore Grafico di Stampa.

 

La partecipazione ad uno di questi percorsi formativi darà ai ragazzi l’opportunità di ottenere una qualifica triennale e un diploma quadriennale riconosciuti su tutto il territorio nazionale. La frequenza ai corsi professionali garantisce l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, fino a 16 anni, e dell’esercizio del diritto-dovere a conseguire entro i 18 anni una qualifica professionale triennale.

Sicurform Italia, inoltre, ha già attivato un servizio informativo e di assistenza dedicato a famiglie e ragazzi circa la propria offerta formativa, anche attraverso visite guidate all’interno della sede e incontri individuali con i responsabili dell’organizzazione.

formazione-istruzione

Registrazione on-line: da dove si comincia?

La registrazione, che deve essere fatta da uno dei genitori del ragazzo che nel settembre del 2015 comincerà la prima classe (primaria, secondaria inferiore o superiore, corso di formazione professionale), è una procedura semplice che richiede pochi minuti. E’ fondamentale essere in possesso del proprio codice fiscale e di un indirizzo di posta elettronica valido. In sostanza, dopo aver fornito le proprie generalità, si riceverà una email in cui saranno contenute le credenziali per accedere all’iscrizione vera e propria e il link del Miur su cui cliccare per poter convalidare l’iscrizione. Il genitore che iscrive il proprio figlio agisce per conto di entrambi i genitori, e quindi nel modulo di domanda dichiara di aver effettuato la scelta con il consenso dell’altro genitore, anche in caso di madre e padre che non vivono insieme o che si sono separati.

Quando farla?

La finestra per le iscrizioni si apre il 15 gennaio e si chiude il 15 febbraio, le domande non vengono prese in considerazione per l’ordine di presentazione, e quindi si potrà procedere con la dovuta calma. Piuttosto è bene ricordare che nella domanda è possibile effettuare una sola scelta, ma è anche possibile indicare fino a due alternative possibili nel caso l’eccesso di domande per l’istituto o centro di formazione prescelto renda indispensabile smistare gli studenti. La preferenza verrà data per motivi di vicinanza all’istituto e per ragioni lavorative dei genitori, mai valutando le performance dei ragazzi. E solo in extrema ratio si userà l’estrazione a sorte. Quando il sistema avrà preso in esame la domanda, il genitore riceverà una mail in cui il Miur notifica che la domanda è stata presa in carico. Solo quando si riceverà una comunicazione, sempre attraverso posta elettronica, che contiene l’accettazione della domanda, il percorso potrà dirsi concluso.

Intanto, per accompagnare le famiglie e ragazzi a compiere la scelta giusta sul sito dedicato (www.iscrizioni.istruzione.it) sono disponibili diversi materiali informativi: una brochure sintetica, una guida approfondita, video tutorial. Dal lunedì al venerdì, fra le 9.00 e le 18.00, inoltre un operatore risponderà a telefono ai quesiti degli utenti. Già da lunedì 12 gennaio il Ministero dell’Istruzione offrirà alle famiglie la possibilità di prendere confidenza con il sito, che e’ stato rinnovato nella sua veste grafica, e di potersi registrare.