NUOVI AIUTI alla formazione rivolti alle IMPRESE dell’Emilia-Romagna

La Regione Emilia-Romagna ha istituito un regime di aiuti relativo alle azioni di formazione continua rivolte ai lavoratori, imprenditori e professionisti di imprese aventi sede sul suo territorio regionale, senza distinzione di dimensione o di settore (DGR n°1029 del 20 giugno 2022).

Lo stanziamento complessivo per l’attuazione del programma è pari a 20.000.000,00 di euro (a valere sulle risorse del Fondo Sociale Europeo +).

Quali sono le soglie massime di aiuto?

L’aiuto previsto copre il 50% dei costi ammissibili sostenuti per la realizzazione dell’azione formativa. Può tuttavia essere aumentato fino a ad un massimo del 70% così come segue:

  • di 10 punti percentuali se la formazione è unicamente destinata a lavoratori con disabilità o a lavoratori svantaggiati;
  • di 10 punti percentuali per gli aiuti concessi alle medie imprese;
  • di 20 punti percentuali per gli aiuti concessi alle piccole imprese.

Nel caso che l’aiuto concesso riguardi il settore dei trasporti marittimi, la sua intensità potrà raggiungere il 100%,

Quali sono le spese ammissibili?

Sono ammessi a rimborso:

  • le spese di personale relative ai partecipanti alla formazione e le spese generali indirette (spese amministrative, locazione, spese generali) per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione;
  • le spese di personale relative ai formatori per le ore di partecipazione alla formazione;
  • i costi di esercizio relativi a formatori e partecipanti alla formazione direttamente connessi al progetto di formazione, quali le spese di viaggio, i materiali e le forniture con attinenza diretta al progetto, l’ammortamento degli strumenti e delle attrezzature per la quota da riferire al loro uso esclusivo per il progetto di formazione. Sono escluse le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità;
  • i costi dei servizi di consulenza connessi al progetto di formazione.

Di contro non sono ammesse operazioni destinate alla formazione di dipendenti destinati a creare una rete commerciale all’estero, e quelle avviate prima della presentazione della domanda di aiuto.

Gli aiuti erogati a valere sul presente regime non potranno essere cumulati, per gli stessi costi ammissibili, né con altri aiuti, neanche se concessi secondo la regola c.d. “de minimis”, né con i finanziamenti gestiti direttamente dall’Unione europea, di cui all’articolo 8, paragrafo 2 del Regolamento 651/2014.

Cosa propone Sicurform Italia Group?

Sicurform Italia Group, ente di formazione accreditato dalla Regione Emilia-Romagna, è in grado di assistere e accompagnare le imprese interessate sia nelle fasi di progettazione e candidatura dell’azione formativa che in quelle di realizzazione, amministrazione e rendicontazione finale, garantendo con il proprio staff, docenti ed esperti, i migliori standard di professionalità e serietà.

I nostri uffici di Mirandola sono sin da ora a completa disposizione di chiunque volesse ricevere maggiori informazioni e una consulenza personalizzata.

Contatti: 0535 062308 – m.benatti@sicurform.net